1508 – Michelangelo - la Volta

Siamo all’inizio del XVI secolo nel 1503, sul trono pontificio sale Giuliano della Rovere, nipote di Sisto IV che prende il nome di papa Giulio II; personalità molto forte Giulio II avviò parecchie iniziative artistiche tese a migliorare sempre di più l’aspetto della città. 

Tra le prime decisioni ci fu quella di abbattere e ricostruire interamente la basilica di San Pietro, quella risalente all'epoca dell’imperatore Costantino, e affidò il compito al suo architetto preferito, Donato Bramante.

Inoltre decise di intervenire anche nella cappella Sistina; era infatti insoddisfatto dello stato in cui si trovava la Volta stellata che a causa di alcune crepe era stata danneggiata in modo irreparabile.

La scelta dell’artista cui affidare questo compito cadde su Michelangelo.

L’artista era molto giovane, appena 33 anni, ma era già famoso in tutta Europa per via delle sculture che aveva realizzato, a cominciare dal David in piazza della Signoria a Firenze, ma anche per la Pietà, realizzata quando aveva 24 anni e che si trovava nella chiesa di San Pietro.

Michelangelo accettò e si mise subito al lavoro, ma ecco che sorsero in lui subito delle perplessità, si trovava a dover lavorare su uno spazio enorme dove avrebbe dovuto dipingere i 12 Apostoli; la cosa non lo convinceva così si recò più volte dal Papa deciso a fargli cambiare idea.

Bisogna ricordare che Giulio II era una persona dal carattere molto deciso ma dietro le continue insistenze dell’artista cedette e gli diede carta bianca, ovvero dipingesse ciò che riteneva meglio, e Michelangelo decise che quello spazio doveva davvero essere riempito.

L’opera fu completata nell’arco di 4 anni e la domenica del 31 ottobre del 1512 Giulio II con tutta la sua corte di entrò ad ammirare la volta della cappella Sistina che conteneva ben 300 figure.

Scarica MyRoma

MyRoma è disponibile su tutti i device sia Apple che Android

MyRoma è disponibile su tutti i device sia Apple che Android

* Disponibile su iPhone, iPad e tutti i dispositivi Android