Un poco di storia

Una passeggiata a Trastevere offre l’opportunità di muoversi in uno dei luoghi più antichi e caratteristici di Roma; di giorno si incontrano soprattutto gli abitanti del quartiere oltre ai consueti gruppi di turisti, al contrario di notte ci si trova in mezzo ad un incredibile via vai di persone alla ricerca di locali, ristoranti dove passare la serata.

Comunque sia è facile, quasi inevitabile, finire in questa splendida piazza, che è considerata il centro di Trastevere.

La chiesa è probabilmente la più antica di Roma, infatti fu edificata da papa Callisto I nel III secolo quando il Cristianesimo era ancora una religione vietata; poi fu quasi completamente rifatta nel XII secolo utilizzando materiale prelevato dalle Terme di Caracalla.

La sistemazione definitiva ci fu ad inizio 1700 quando l’architetto Carlo Fontana realizzò il portico esterno e sistemò la fontana ottagonale al centro della piazza.

Fu verso il VI secolo che questa Chiesa fu dedicata alla Madonna e da allora è rimasta la più importante sede del culto Mariano.

Sul portico sono state poste le statue di 4 santi (Callisto, Cornelio, Giulio e Calepodio) che, tranne San Calepodio, divennero papi; poi subito sopra vi è un bellissimo mosaico che raffigura Maria seduta in trono che allatta il bambino e dieci sante che portano dei vasi da cui fuoriesce una fiamma, forse alimentata ad olio: 8 sono accese e simboleggiano la Verginità, mentre due lampade sono spente forse a causa di un restauro sbagliato.

Entrando nel portico vi sono alcuni interessanti affreschi anche di epoche diverse e tutta una serie di frammenti d'iscrizioni e di decorazioni tolte dall'edificio primitivo.

Scarica MyRoma

MyRoma è disponibile su tutti i device sia Apple che Android

MyRoma è disponibile su tutti i device sia Apple che Android

* Disponibile su iPhone, iPad e tutti i dispositivi Android